L’arnica una pianta della proprietà antinfiammatorie (e non solo)

Elisa Sorbini
Elisa Sorbini
Fondatrice di Bravo Brave, professante Zero Waste, mamma.

Arnica: cos’è?

L’Arnica è una pianta medicinale erbacea perenne che appartiene alla famiglia delle Asteracee ed è originaria delle zone montuose della Russia e dell’Europa settentrionale, cresce dai 30 ai 60 centimetri. Non ama il clima torrido ma predilige temperature fredde e posizioni non troppo soleggiate, anche se teme le gelate tipiche della stagione invernale.

Il suo aspetto è molto caratteristico. Il fusto conta all’incirca 4 o 5 foglie lanuginose mentre il fiore è costituito da una corolla dotata di una ventina di petali ovali e contrapposte formano una rosetta basale (rosolata). L’arnica ha fiori dai colori vivaci, simili alle margherite gialle, ed essiccati sono le parti più utilizzate negli unguenti medicinali. Tuttavia, vengono utilizzate anche le radici e i rizomi. La forte aromaticità del profumo deriva dalla presenza di una discreta quantità di timolo.

Quando si usa l’arnica


Oggi l’arnica montana è utilizzata come agente omeopatico topico che porta sollievo dal dolore.

È quello che viene definito il classico “rimedio della nonna”, quello efficace però, e non una falsa credenza popolare.

Ancora oggi, l’arnica e i suoi estratti sono ampiamente utilizzati nei rimedi naturali e omeopatici per le infiammazioni e di muscoli doloranti, ma non solo!

L’arnica combattere acne, foruncoli, contusioni, distorsioni, eruzioni cutaneei, dolori articolari, rigidità, lividi, gonfiori e ferite, insomma è estremamente efficace per problemi di ogni sorta!.

L’arnica può essere utile per tutte le persone che non tollerano il dolore ma che, nello stesso tempo, non possono o non ritengono opportuno assumere farmaci antidolorifici.

Infatti grazie alle sue virtù sorprendenti e al suo potente effetto antinfiammatorio e antidolorifico, è un rimedio efficacemente utilizzato nella medicina dello sport: ha presente quando dopo una lunga camminata intensa o dopo il primo giorno di sport ti senti le gambe indolenzite e l’acido lattico inizia a provocare dolori? Ecco, in questi casi l’arnica è un vero toccasana per il recupero muscolare prima e dopo l’attività fisica intensa.

Infatti, se “prevenire è meglio che curare”, basta un semplice massaggio con l’unguento all’arnica prima di mettersi in moto per aiutare a riscaldare i muscoli andando a prevenire eventuali strappi e contratture grazie alle sue proprietà analgesiche e antinfiammatorie.

Come si usa l’arnica

Si consiglia di effettuare dei massaggi sulle zone interessate, che di solito sono in grado di dare sollievo e lenire questi disturbi.

Le soluzioni per uso topico, come gli unguenti, possono essere applicate 2 o 3 volte al giorno sulla parte dolente; è sufficiente poco quantitativo di prodotto da massaggiare sulla zona fino a totale assorbimento.

Per quei dolori di natura reumatica o di postura scorretta che generalmente colpiscono il tratto cervicale e lombare si può potenziare l’effetto dell’unguento all’arnica coprendo la parte con un panno caldo dopo il massaggio.

L’arnica è indicata per tutte quelle lesioni che vedono la pelle integra. Non deve essere applicata invece in caso di ferite aperte, ulcere, escoriazioni, perché ne sortirebbe un effetto irritante per la pelle e una forte sensazione di bruciore

L’ungento all’arnica di Teanauta

Gli estratti di Arnica e di Pino Silvestre e gli oli essenziali di Eucalipto e Rosmarino, fanno di questo unguento un prodotto versatile ed indicato come coadiuvante per lenire artriti, reumatismi, dolori articolari, contusioni, traumi, distorsioni. Stimolante della circolazione può essere usato contro geloni e gambe pesanti.

Gli oleoliti contenuti in questo unguento all’arnica provengono dal laboratorio Herbatem di Villa Potenza (MC) e sono prodotti con metodi tradizionali ed artigianali. Le erbe spontanee utilizzate, sono raccolte da Antonio e Chiara in zone incontaminate e lasciate in infusione per 50 giorni in olio di girasole BIO Marchigiano.

Cos’è un unguento?

Con il termine “Unguento” si descrive un preparato cosmetico che fornisce la sola fase oleosa escludendo quella acquosa.

Gli unguenti che trovate nel nostro shop sono completamente vegetali, sono preparati in cui la natura si esprimere al massimo con le sue essenze, estratti, cere ed olii come coadiuvanti nel risolvere piccoli problemi e fastidi dermatologici.
Sono formule che, derivando da un’antica ed empirica scienza cosmetologica, prive di emulsionanti, conservanti e stabilizzanti.

Le piante utili a creare questi efficacissimi unguenti sono ArnicaIpericoAchillea e Malva da cui si ricavano gli estratti, cioè il risultato della raccolta delle piante selvatiche che vengono messe in infusione secondo metodi artigianali per più di 50 giorni in Olio di Girasole Bio Marchigiano.

Gli utilizzi:

Ecco una piccola selezione di unguenti che abbiamo testato e di cui non possiamo più fare a meno:

unguento malva

Unguento vegetale alla Malva ideale per le ragadi (in fase di allattamento, oltre ad essere un’ ottima soluzione è anche sicura per il bambino)

unguento achillea

Unguento vegetale all’Achillea un rimedio efficacissimo contro le emorroidi

unguento iperico

Unguento vegetale all’Iperico per scottature, herpes e prurito

unguento arnica

Unguento vegetale all’Arnica per donare sollievo in caso di distorsioni, contusioni o dolori muscolari




Lascia un commento
0
    0
    Il tuo Carrello
    Il tuo Carrello è vuoto
      Calculate Shipping